Nuove conferme al One Love Reggae Festival: dai veterani Anthony B, I-Shence e Aba Shanti-I alle nuove leve come Sistah Awa e Attila

Continuano i preparativi per il One Love Reggae Festival 2017 e il palco si popola di altri grandi nomi della scena reggae internazionale e nazionale

Dai veterani della scena come Anthony B, I-Shence e Aba Shanti-I alle nuove leve come Sistah Awa e Attila. Il festival friuliano continua a proporre una line up che cerca di incontrare tutti i gusti del suo pubblico.

One Love Reggae Festival Anthony B

One Love Reggae Festival – Anthony B

Anthony B, singjay proveniente dalle campagne giamaicane, naturalista, vegano e appartenente a uno dei gruppi più conservatori dei rastafariani, i bobo ashanti, è la nuova stella giamaicana che infuocherà il palco del reggae festival.

Considerato tutt’oggi uno degli esponenti più spirituali e proattivi della reggae music, cavalca la scena musicale reggae dagli anni ‘90.

La sua missione di rappresentare i poveri e gli oppressi si rinnova con costanza da quasi 20 anni attraverso le sue liriche taglienti di stampo politico e sociale, ma anche con testi che proclamano la pace e l’amore verso la fede rastafariana.

Con ben 13 album, più di 1000 singoli e presenze all’interno di 100 album ha contribuito in modo significativo all’industria musicale dell’isola caraibica.

Vederlo poi tornare sul palco del festival friuliano è un piacere per chi lo segue da qualche tempo e crede nel vero valore della musica reggae.

Non è da meno il soundman che animerà una notte della dub area. Una delle sue frasi più celebri suona così: “We don’t segregate, we integrate“.

One Love Reggae Festival Aba Shanti-I

One Love Reggae Festival – Aba Shanti-I

Lui è Aba Shanti-I, nato a Hackney (London) e originario delle isole Antille.

Il soundman si presenterà al One Love Festival 2017 con la sua session dub famosa ormai a livello  mondiale.

Già da bambino venne introdotto nella Roots and Culture dal padre Allan.

Ancora adolescente diventa Mc di uno dei sound più conosciuti in Inghilterra, il Jah Tubby sound system.

Dopo molti anni come Mc decide di dar vita ad un proprio sound system che fa il suo debutto ufficiale nel Notting Hill Carnival del 1990, riscontrando subito un tale successo da divenire presto uno dei sound system resident del carnevale caraibico londinese.

Le sue produzioni sono sempre sold out e le sue session sono un avvenimento unico, sinonimo di “vibes & feeling“, là dove la musica trascina il pubblico in una sensazione di libertà capace di ricaricare le menti.

Second Stage

Il second stage inizierà a suonare già nelle ultime ore del pomeriggio per scaldare gli animi del popolo reggae e riprenderà dopo i concerti del mainstage.

Sono ancora molti i nomi da annunciare e intanto ne spunta qualcuno dalla scena reggae nostrana.

Arriva da una delle mete estive preferite del popolo reggae italiano, il Salento, ed è un singjay che con il suo ultimo album ha raggiunto anche l’Argentina.

One Love Reggae Festival Attila

One Love Reggae Festival – Attila

Stiamo parlando di Attila, Davide Musca all’anagrafe, talentuoso artista dancehall capace di cantare in patois, salentino e italiano, dalle liriche ritmate in stile giamaicano.

Impegnato al momento a presentare il suo ultimo singolo “Hunter” uscito il 24 marzo e prodotto con gli austriaci Irie Vibrations, ha esordito nel 2015 con l’album “You neva know me“.

Anche la bellissima voce della giovane italo senegalese, Sistah Awa, una delle novità più interessanti della black music italiana ed europea sbarcherà in Friuli quest’estate.

Le sue influenze musicali spaziano dal hip hop al soul e r&b e tutto questo si rispecchia bene nel suo ultimo lavoro “Inna dis ya Iwa“ uscito lo scorso 19 febbraio.

Un reggae-hip-hop-dubstep quello che propone la diciannovenne prodotta da Andrea Bottaro, che riesce a interpretare la musica caraibica e il ritmo oltre le solite barriere della pure reggae music.

Pronta per i palchi di tutto il mondo, cavalcherà il palco dell’One Love Reggae Festival insieme al già annunciato Junior V, con cui è iniziata un’interessante collaborazione che unisce due giovani talenti italiani che si stanno facendo un nome velocemente sulla scena musicale reggae internazionale.

Dancehall

One Love Reggae Festival - I-ShenceConfermato I-Shence, il primo sound system perugino che è sulla scena dal lontano 1996.

I quattro amici hanno in questi anni animato la yard reggae di Perugia invitando tutti i grandi artisti e i sound system della scena reggae internazionale.

Partecipando a molti clash internazionali e vincendone diversi dal 2001 al 2013, battendo a Mannheim in Germania i Citylock (2008) o Ma Gash dalla Svizzera (2014), tanto per citarne qualcuno, si sono fatti un’ottima reputazione.

 

Al One Love Reggae Festival “la differenza è esserci“.